L’educatrice sognata da ogni maschio etero

L’educatrice va a letto con uno studente minorenne e viene licenziata. E' accaduto nell'Alto Vicentino.

Educatrice hotAvere una storia con i propri studenti è diventata quasi una “moda”. Dopo i casi di Kelly Burgess e Bernadette Smith in Gran Bretagna e Meredith Claire Powell negli Stati Uniti, spunta un’altra professoressa hot. Questa volta la storia a luci rosse arriva dall’Italia.

Una psicologa di 31 anni dell’Alto Vicentino per arrotondare organizzava ripetizioni di italiano e matematica. Tra una lezione e l’altra, l’educatrice offriva bonus sessuali ad un ragazzo di 16 anni per incentivarlo a studiare. Che dire? Il sogno di ogni maschio etero. Le lezioni a base di sesso sono continuate finché un giorno il padre del ragazzo è rincasato dal lavoro anzitempo e ha trovato figlio e insegnante sotto la doccia. I genitori del ragazzo si sono presentati ai carabinieri, poi hanno deciso di attendere prima di presentare una denuncia. Dopo giorni di chiacchiere nei bar la vicenda è diventata di pubblico dominio. Alla fine, la cooperativa ha licenziato la psicologa hot. E’ giusto?

L’educatrice hot ha rilasciato un’intervista al “Giornale di Vicenza”. Lisa(così si chiama la bella bionda) ha dichiarato: “Tra noi c’era una forte attrazione fisica. Ha solo 16 anni? Sì, ma aveva la maturità di un 25enne. Credo che lascerò l’Italia, sto cercando contatti a Londra e a Berlino. Mi va bene tutto, anche fare la cameriera”. La professoressa ha parlato anche del suo metodo di studio innovativo: “Siccome non aveva voglia di studiare gli ho promesso un premio se fosse riuscito a scrivere un tema di italiano senza errori di grammatica. È stato un modo per farlo studiare, e ci sono riuscita visto che alla fine è passato dal 4 al 7 ed è stato promosso”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Pernigotti chiude fabbrica di Novi Ligure

Migranti aggrediscono troupe Rai

Eurostat: 10% più ricchi ha 24,4% reddito complessivo italiano

Lungomare di Napoli in stato pietoso

Donna intubata sommersa dalle formiche

Perché il governo Conte ha detto no al prestito BEI?