Madia ai giornalisti: Vostre domande non sono di rinnovamento

Il ministro Madia si rifiuta di rispondere ad una domanda di un giornalista di Fanpage. Il motivo? Non è un giornalismo di rinnovamento. Guarda il video.

Marianna MadiaNon c’è nulla da fare. Ci sono alcuni renziani che sono proprio insopportabili e presuntuosi. Metteteci pure che sono incompetenti e capite che l’Italia non ha futuro. Una di queste è senza ombra di dubbio Marianna Madia. Il ministro per la Pubblica Amministrazione non ha risposto ad una domanda di un giornalista di Fanpage. Fin qui nulla di anormale.

Il problema è la giustificazione data dalla tipa: “Sapete perché io non rispondo? Non perché non voglio rispondere alle vostre domande, si risponde a tutto. Perché secondo me questo non è un giornalismo di rinnovamento”. Una domanda sorge spontanea: cosa intende il ministro per giornalismo di rinnovamento? Vuole che tutti i giornalisti siano dei leccaculo di Matteo Renzi? Attenzione! I renziani vogliono creare una versione stupida del fascismo. La Madia non è nuova a queste “perle” di saggezza del nulla. La “pidina” si è fatta notare anche in un servizio del programma “La Gabbia” andato in onda il 19 febbraio 2014. In un Paese normale una come la Madia non farebbe nemmeno le pulizie in un bordello. In Italia invece è diventata ministro.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Bollo auto abolito con lo spread?

A settembre emergenza rifiuti in Campania

Comune di Napoli regala stadio San Paolo a De Laurentiis

E’ morto Luciano De Crescenzo

Il cantiere di piazza Garibaldi

La manifestazione degli animalisti per il cane ucciso dal poliziotto