Mega rogo nel Parco della Marinella. Luca Abete aveva denunciato tutto nel 2013

Ad andare in fumo copertoni, sterpaglie e masserizie varie. E' l'ennesimo disastro annunciato. Luca Abete aveva denunciato tutto nel 2013. Guarda il video.

Rogo Parco MarinellaSembra uno scenario di guerra, ma non lo è. La foto che vedete accanto non è stata scattata in Iraq o Siria, ma al Parco della Marinella di Napoli. Un incendio di vaste proporzioni è divampato alle 7 di stamani nell’ex campo Rom in via Amerigo Vespucci, a pochi passi dall’ospedale Loreto Mare.

Ad andare in fumo copertoni, sterpaglie e masserizie varie. E’ l’ennesima bomba ecologica subita dai cittadini di Napoli, ma per il ministro Beatrice Lorenzin l’eccesso di mortalità nella Terra dei Fuochi è dovuto agli stili di vita sbagliati. Il rogo è stato domato da otto autobotti dei Vigili del Fuoco dopo diverse ore. Disagi per i residenti con una colonna di fumo ben visibile da lontano e aria irrespirabile. La discarica abusiva del Parco Marinella non è una sorpresa. Era il 28 febbraio 2013 quando Luca Abete denunciava(video) l’insostenibile situazione dell’ex campo Rom. E’ l’ennesimo disastro annunciato! Il prossimo rogo sarà nell’ex campo Rom di Poggioreale. Scommettiamo? Per la cronaca, la zona doveva essere bonifica e convertita in un parco verde nel lontano 2008. Ma siamo in Italia.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Ex scuola Salvo D’Acquisto è un rudere

Il caos dell’illuminazione votiva a Napoli

Bankitalia: Debito pubblico a 2.358 miliardi. E’ record

16,2 miliardi da lotta a evasione fiscale nel 2018

De Magistris vuole accogliere migranti della nave Mare Jonio

Pianeta in sciopero per salvare clima