AIFA: 13 morte sospette per il vaccino

C'è un tredicesimo caso di decesso a Spoleto segnalato all'AIFA. Il Ministero della Salute attiva un numero verde.

vaccino antinfluenzaleC’è un 13esimo caso di decesso segnalato all’AIFA. Lo ha spiegato il direttore Luca Pani, precisando che si tratta di una donna di 83, già affetta da diverse patologie, morta a Spoleto. Il vaccino che le è stato somministrato non appartiene ai due lotti segnalati dall’agenzia per il farmaco.

Sono sei il numero dei lotti di vaccino antinfluenzale FLUAD sospettati di aver provocato diversi decessi. Il totale ammonta così a 1.357.399 dosi sospette. L’AIFA sta valutando se bloccare anche gli altri 4 lotti. Le autorità indagano anche sul decesso di un 68enne nel Cuneese, cui era stato somministrato il vaccino Agrippal, di Novartis. L’AIFA ha preparato la relazione che verrà consegnata all’Ema per l’esame da parte dell’Agenzia europea del farmaco. Il Ministero della Salute ha attivato il numero verde 1500 per fornire informazioni sui vaccini antinfluenzali. Il Codacons ha annunciato un esposto alla procura di Roma contro l’AIFA per “omissione di atti d’ufficio” in relazione a quanto denunciato dalla Regione Lazio, secondo la quale l’Agenzia del farmaco non avrebbe fornito informazioni all’amministrazione sull’allarme vaccini.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il razzismo al contrario dell’Afro-Napoli

Afro-Napoli ha svincolato tutte le calciatrici

Pivetti: Reddito di cittadinanza un’abominio sociale e morale

La tariffa unica per l’assicurazione RC auto

Moody’s taglia rating Italia a Baa3

Muro del bosco di Capodimonte a rischio crollo