Canone Rai finisce nella bolletta della luce

Matteo Renzi ha dichiarato guerra agli evasori del canone Rai. Dal 2015 si pagherà con la bolletta della luce. Il requisito per l'esenzione non sarà più la TV.

Dal 2015 canone Rai si pagherà con la bolletta della luceBrutte notizie per chi non paga il canone Rai. Matteo Renzi ha dichiarato guerra agli evasori per garantire più soldi all’azienda abbassando il canone. Non si pagherà più 113,50 euro all’anno, ma molto di meno. La riforma prevede che il canone Rai venga inserito nella bolletta della luce dal 2015. Molto probabilmente ci sarà un emendamento nella Legge di Stabilità.

In questo modo l’azienda pubblica di viale Mazzini avrà un gettito di 1,8 miliardi di euro all’anno, 500 milioni in più di quanti ne incassa ora. Quanto costerà all’abbonato? Gli italiani pagheranno in base agli indicatori ISEE, la cifra varia tra i 35 e gli 80 euro all’anno. Continueranno ad esserci le fasce di esenzione e i bonus per i meno abbienti, anche se a farne richiesta finora è stato solo il 30% delle famiglie disagiate. Dove recuperano i soldi? Allargando la platea degli abbonati. Per non pagare non basterà più dimostrare di non possedere la TV. Ora si pagherà il canone anche se si ha un qualsiasi dispositivo con cui sintonizzarsi sui programmi della Rai. Basterà uno smartphone, un tablet, un PC o un notebook per subire l’aggravio nella bolletta elettrica.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Assicurazione RC auto con scatola nera

Pensioni reversibilità Italia nel mirino Ocse

Carta di identità elettronica alle Poste

La presunta gaffe della Castelli sulla Panda 1000

Cgia: 11 miliardi al fisco dalle tredicesime

Istat: A rischio povertà una persona su 4