Cgia: Le tasse sono cresciute il doppio dei redditi

Tra il 1995 e il 2013 il prelievo fiscale medio sulle famiglie italiane è aumentato del 40%. E' quanto emerge da un rapporto della Cgia di Mestre.

Una donna al supermercatoPer le famiglie italiane, le tasse sono cresciute più dei redditi tra il 1995 e il 2013. E’ quello che emerge da un rapporto della Cgia di Mestre. In questo periodo il prelievo fiscale medio sulle famiglie è aumentato di oltre 4.400 euro(+40,4%). si tratta di una crescita più che doppia rispetto a quella fatta registrare dal reddito nominale netto medio disponibile(+19,1%).

Il trend dei redditi cambia completamente segno se depuriamo l’inflazione dal reddito disponibile: sempre nello stesso arco temporale, il potere d’acquisto è crollato del 19%. Per la Cgia di Mestre, sulle famiglie grava un carico fiscale medio annuo di oltre 15.300 euro. Con troppe tasse e meno soldi a disposizione, tra il 2007 e il 2013 i consumi delle famiglie al netto dell’inflazione hanno subìto una caduta verticale: -13,4% che, in termini assoluti, equivalgono ad una contrazione media della spesa per ciascuna famiglia italiana di quasi 5.500 euro. Ad elevare il peso delle tasse sulle famiglie ha contribuito in maniera determinante la tassazione locale. Tra la metà degli anni ‘90 ad oggi, sono aumentate del 190%, mentre quelle erariali hanno subìto un incremento medio del 43%. Nel 2014 la situazione è destinata a migliorare per coloro che hanno ricevuto il bonus degli 80 euro. Per gli altri ci sarà quasi certamente un aggravio fiscale.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il razzismo al contrario dell’Afro-Napoli

Napoli: Forno crematorio in funzione entro fine anno

Pivetti: Reddito di cittadinanza un’abominio sociale e morale

Cgia: Sud peggio della Grecia

Italia con deficit oltre 2% da 10 anni

Istat: Economia sommersa e illegale vale 209,8 miliardi