Valentina Nappi vuole che la sua pucchiacca diventi bene pubblico

Valentina Nappi fa sempre parlare di sè: questa volta con un tweet provocatorio lanciato dal suo account.

Valentina NappiValentina Nappi torna nuovamente al centro dell’attenzione. L’attrice del piacere, che ama molto dire parole in libertà, ha lanciato una provocazione su Twitter. Il 3 novembre 2014, la “simpatica” donna napoletana ha scritto: “È materialmente impossibile, ma vorrei che la mia figa fosse un bene pubblico: come una piazza”. E perché non patrimonio dell’Unesco?

Il tweet ha mandato in estasi i suoi fan che hanno risposto numerosissimi. Alcuni però hanno risposto in modo altrettanto provocatorio(vedi tweet allegato). Da quando Valentina Nappi scrive su Micromega, capita spesso che la napoletana faccia parlare di sé, non solo per le posizioni geometriche mostrate nei film, ma per i papielli pseudo filosofici che scatenano un putiferio in rete e non solo. Ma perché non si limita ad imitare Marlene Doll? Misteri della psiche di un’attrice del piacere che si è montata la testa. Pucchiacche allo sbaraglio.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Pensioni reversibilità Italia nel mirino Ocse

Carta di identità elettronica alle Poste

La presunta gaffe della Castelli sulla Panda 1000

Assicurazione RC auto con scatola nera

Istat: A rischio povertà una persona su 4

Cgia: 11 miliardi al fisco dalle tredicesime