3.419 migranti morti in mare nel 2014

Dall’inizio dell’anno, afferma l’UNHCR, sono stati oltre 207.000 i migranti che hanno tentato di attraversare il Mar Mediterraneo.

Migranti mortiAlmeno 3.419 migranti sono morti nel Mar Mediterraneo dall’inizio del 2014. Il bilancio, annunciato dall’Agenzia Onu per i Rifugiati(UNHCR), fa del Mare Nostrum la strada più mortale al mondo.

Dall’inizio dell’anno sono stati oltre 207.000 i migranti che hanno tentato di attraversare il Mar Mediterraneo: una cifra quasi tre volte superiore al precedente record del 2011 quando 70 mila migranti erano fuggiti dai loro Paesi durante la Primavera Araba. Con i conflitti in Libia, Ucraina e Siria-Iraq, l’Europa è la principale meta dei migranti via mare. Quasi l’80% delle partenze avvengono dalla Libia verso l’Italia e Malta. Per la prima volta, quest’anno, le persone provenienti da paesi fonte di rifugiati(soprattutto Siria ed Eritrea) sono inoltre diventati una componente essenziale di questo tragico flusso, pari a quasi il 50%. Le reti di tratta e di traffico di esseri umani nel frattempo prosperano, operando impunemente nelle aree di instabilità o di conflitto e traendo ingenti profitti dai loro disperati carichi umani.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il razzismo al contrario dell’Afro-Napoli

Napoli: Forno crematorio in funzione entro fine anno

Pivetti: Reddito di cittadinanza un’abominio sociale e morale

Cgia: Sud peggio della Grecia

Italia con deficit oltre 2% da 10 anni

Istat: Economia sommersa e illegale vale 209,8 miliardi