BCE: Italia rispetti Patto Stabilità

"Italia rispetti Patto UE per mantenere la fiducia dei mercati". E' quello che scrive la BCE nel bollettino di dicembre.

Mario Draghi“Per l’Italia è importante assicurare il pieno rispetto dei requisiti del Patto di Stabilità e della regola del debito per non mettere a repentaglio la sostenibilità delle finanze pubbliche e preservare la fiducia dei mercati”. E’ il monito della Banca Centrale Europea. In particolare, non piace alla BCE il rinvio della scadenza dell’obiettivo di medio termine di convergenza dei saldi di finanza pubblica al 2017. La raccomandazione del consiglio Ecofin era di farlo entro il 2015.

L’Italia prevede un rapporto deficit/PIL al 2,6% nel 2015, meno severo rispetto all’obiettivo dell’1,8% del PIL stabilito nell’aggiornamento del programma di stabilità del 2014. Nel bollettino di dicembre, la BCE scrive: “Belgio e Italia, al momento, non rispettano la regola di riduzione del debito pubblico, fissata dal Fiscal compact. Se la Commissione confermerà la propria valutazione di violazione della regola del debito, dovrà redigere in seguito una relazione ai sensi dell’articolo 126, paragrafo 3, del Trattato che potrebbe portare a una procedura per i disavanzi eccessivi basata sul debito, a meno che si rilevino fattori attenuanti per l’inosservanza del parametro del debito”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Pensioni reversibilità Italia nel mirino Ocse

Carta di identità elettronica alle Poste

La presunta gaffe della Castelli sulla Panda 1000

Assicurazione RC auto con scatola nera

Istat: A rischio povertà una persona su 4

Cgia: 11 miliardi al fisco dalle tredicesime