La minaccia di Juncker: Senza riforme conseguenze spiacevoli per Italia e Francia

Il presidente della Commissione UE parla al "Frankfurter Allgemeine Zeitung" e mostra il pugno di ferro contro Italia e Francia.

Jean-Claude Juncker“Se l’Italia e la Francia non procederanno con le riforme annunciate, si arriverà a un inasprimento della procedura sul deficit”. Lo ha detto il presidente della Commissione UE, Jean-Claude Juncker, al quotidiano tedesco “Frankfurter Allgemeine Zeitung”.

Juncker ha aggiunto: “Se alle parole non seguiranno i fatti, per questi Paesi non sarà piacevole”. Questa è una minaccia bella e buona. E meno male che noi europei dovevamo sentirci come fratelli. La verità è che l’Unione Europea è morto e sepolta, solo i fessi ancora non l’hanno capito. Nel libro “Quando la moneta muore” Adam Fergusson scrive: “Se si vuole causare la rovina di una nazione, occorre per prima cosa distruggerne la moneta”. Ma che succede quando una nazione ha un moneta privata come l’euro?

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il razzismo al contrario dell’Afro-Napoli

Napoli: Forno crematorio in funzione entro fine anno

Pivetti: Reddito di cittadinanza un’abominio sociale e morale

Cgia: Sud peggio della Grecia

Istat: Economia sommersa e illegale vale 209,8 miliardi

Italia con deficit oltre 2% da 10 anni