La minaccia di Juncker: Senza riforme conseguenze spiacevoli per Italia e Francia

Il presidente della Commissione UE parla al "Frankfurter Allgemeine Zeitung" e mostra il pugno di ferro contro Italia e Francia.

Jean-Claude Juncker“Se l’Italia e la Francia non procederanno con le riforme annunciate, si arriverà a un inasprimento della procedura sul deficit”. Lo ha detto il presidente della Commissione UE, Jean-Claude Juncker, al quotidiano tedesco “Frankfurter Allgemeine Zeitung”.

Juncker ha aggiunto: “Se alle parole non seguiranno i fatti, per questi Paesi non sarà piacevole”. Questa è una minaccia bella e buona. E meno male che noi europei dovevamo sentirci come fratelli. La verità è che l’Unione Europea è morto e sepolta, solo i fessi ancora non l’hanno capito. Nel libro “Quando la moneta muore” Adam Fergusson scrive: “Se si vuole causare la rovina di una nazione, occorre per prima cosa distruggerne la moneta”. Ma che succede quando una nazione ha un moneta privata come l’euro?

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Alitalia salvata con soldi pubblici

La guerra alle armi di Save the Children

Lo strano caso di Erika Marcato

De Magistris vuole referendum per autonomia di Napoli

Bankitalia: Debito pubblico a 2.316,7 miliardi

Migrante muore nella baraccopoli di San Ferdinando