Quotazione petrolio torna ai livelli del 2009, non i carburanti

Le quotazioni dell'oro nero sono tornate ai livelli del 2009, ma i carburanti costano di più rispetto a cinque anni fa. Come mai?

Una donna fa benzinaQuesta mattina(3 novembre) tutte le compagnie hanno ridotto i prezzi dei carburanti. A muoversi su benzina e diesel sono TotalErg(-1 e -1,5 cent), Q8(-1,5 cent), Tamoil(-2 cent), IP(-1 e -0,5 cent), Esso(-1 cent) e Shell(-1,5 cent). Il prezzo medio di benzina e diesel è rispettivamente di 1,681 e 1,579 euro al litro. Tutto bene? Mica tanto.

Quotazione petrolio

Dal grafico si può notare che la quotazione del petrolio è tornato ai livelli del 2009. Nel momento in cui scrivo, l’oro nero è scambiato a 67,33 dollari al barile. Il primo maggio del 2009 la quotazione del petrolio era a 66,31 dollari. E i carburanti? Il 4 maggio 2009(primo dato disponibile) ci volevano 1,211 euro per un litro di benzina, mentre il gasolio costava 1,084 euro. Da questi dati si notano due cose: l’alto costo dei carburanti oggi e la riduzione della differenza di prezzo tra benzina e diesel. Ma andiamo con ordine. La verde e il diesel costano rispettivamente 47 e 49,5 centesimi in più rispetto al 2009. La differenza tra i due carburanti è passata dai 127 centesimi del 2009 ai 102 centesimi di oggi. Come mai paghiamo di più? La risposta è semplice: lo Stato.

I nostri politicanti mettono accise ogni volta che c’è un’emergenza. Tanto per fare un esempio, nel 2011 i carburanti sono aumentati di 4 centesimi per l’emergenza migranti. In totale, le accise hanno registrato un incremento del 29% da 0,56 a 0,73 euro al litro negli ultimi 5 anni. L’alto costo dei carburanti è dovuto anche all’aumento dell’IVA, passata dal 20% al 22%. Conclusioni? Il paradosso è che nonostante il continuo calo del petrolio gli automobilisti italiani potrebbero essere costretti a pagare ancora di più: dal 2015, infatti, potrebbe scattare un nuovo aumento delle accisa pari a 8 centesimi al litro. L’ultima nota riguarda l’euro. Il primo maggio 2009 era scambiato a 1,4154 dollari, oggi è valutato 1,2330. La differenza è di 0,1824 rispetto a cinque anni fa. Ma c’è da dire che l’andamento della moneta ha una percentuale minima sul prezzo dei carburanti.

Scambio euro dollaro

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Assicurazione RC auto con scatola nera

Pensioni reversibilità Italia nel mirino Ocse

Carta di identità elettronica alle Poste

La presunta gaffe della Castelli sulla Panda 1000

Cgia: 11 miliardi al fisco dalle tredicesime

Istat: A rischio povertà una persona su 4