220 licenziamenti disciplinari nella P.A. nel 2013

Quasi metà dei licenziamenti, il 45%, deriva da assenze(ingiustificate o non comunicate per tempo). Le cifre sono riportate sul sito della Funzione pubblica.

220 licenziamenti disciplinari nella PA nel 2013Sono stati circa 220 i provvedimenti di licenziamento presi, a seguito di oltre 6.935 procedimenti disciplinari avviati, nei confronti di dipendenti pubblici nel 2013(ultimo anno per cui è disponibile il dato). E’ quanto riportato sul sito della Funzione pubblica.

Quasi la metà di questi licenziamenti, il 45%, deriva da assenze(ingiustificate o non comunicate per tempo). Tra le motivazioni, ai 99 licenziamenti legati alle assenze, seguono i 78 connessi a reati(il 36%), i 35 causati da comportamenti non corretti verso i superiori o i colleghi, da negligenza e inosservanza degli ordini di servizio(il 16%). Completano il quadro le 7 uscite dovute al fenomeno del doppio lavoro(3%). Gran parte dei licenziamenti si rileva per scuole(81) e ministeri(66). Nel 2012 i licenziamenti disciplinari sono stati 223 e il 47% era legato ai reati. Non ci sono comunque solo i licenziamenti, un procedimento disciplinare si può concludere anche con una sospensione: giorni, ma possono anche essere mesi, in cui il dipendente, messo fuori dal suo ufficio, è privato della retribuzione. In tutto le sospensioni sono state quasi 1.400 nel 2013.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

La caduta del muro di Berlino

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

Voragine in via Masoni

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli