Fulvio Abbate presidente della Repubblica

Per la prima volta uno scrittore al Quirinale. Maxso Magazine appoggia la candidatura di Fulvio Abbate. I punti del programma politico dello scrittore.

Fulvio AbbateIl 29 gennaio 2015 inizieranno le votazioni per eleggere il nuovo presidente della Repubblica. Chi la spunterà? In questi ultimi giorni si sono fatti tanti nomi, in molti casi persone non gradite dalla maggioranza degli italiani.

Chi vorrei? La risposta non è facile. L’unica cosa sicura è che non voglio un altro presidente come Giorgio Napolitano, uno che faceva contenti tutti tranne il popolo. Maxso Magazine appoggia la candidatura di Fulvio Abbate. Il motivo? Per la prima volta ci sarebbe uno scrittore al Quirinale. Anche la trasmissione “La Zanzara”(video) ha parlato della candidatura dello scrittore. Di seguito i punti del programma politico di Fulvio Abbate per la presidenza della Repubblica.

  1. Decreto di abolizione del lavoro
  2. Decreto che stabilisce la seguente realtà: la religione è un fatto privato, così come ritirarsi a sorseggiare un bicchiere di Chivas Regal nel locale, detto tavernetta, ricavato nel piano interrato del proprio villino.
  3. Decreto di istituzione della figura dell’operatore sessuale di quartiere in luogo del poliziotto, sia in funzione etero o omo, comunque interscambiabili. Per concorso pubblico, s’intende.
  4. Libertà civili(Divorzio omosessuale)
  5. Provvedimenti immediati: Indietro Savoia! Nel senso che li riportiamo a Cascais, e li accompagna Lapo Elkann con la sua auto decorata con motivi di telo mimetico e, già che c’è, resta lì con loro per risarcire la classe operaia di tutto ciò che questa ha subito dalla famiglia Agnelli.
  6. Apertura degli archivi dei servizi segreti rendendo noti i dettagli vivi sulle stragi impunite, non si può tollerare che il silenzio intorno a piazza Fontana e il resto legittimino fiction come “Romanzo criminale”.
  7. Raffaella Carrà dichiarata fuorilegge.
  8. Legalizzazione delle droghe leggere.
  9. Divise da Zorro per i corazzieri e i casellanti autostradali, nel caso si tratti di donne si potrà optare tra Wonder Woman e Sylva Koscina nel film “La battaglia della Neretva”.
  10. Gli istituti alberghieri verranno intitolati alla memoria di Giuseppe Pinelli, ferroviere anarchico, Mario Carotenuto, attore romano, Simone Weil, santa laica.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato ex penicillina

Istat: PIL pro capite Sud metà di Nord

Centro di accoglienza migranti a Secondigliano

Tari in bolletta elettrica

Contributi erogati alla stampa per l’anno 2017

Cimiteri comunali di Napoli senza illuminazione