Parigi: Doppio blitz, uccisi tre terroristi

Doppio assalto della polizia a Dammartin-en-Goele e a Parigi. Uccisi i tre terroristi che hanno tenuto in scacco la Francia per decine di ore.

I quattro terroristi di ParigiDopo otto ore di assedio a Dammartin-en Goele, si è conclusa con un blitz delle forze speciali la fuga di Cherif Kouachi e Said Kouachi, i presunti autori dell’attacco terroristico al settimanale satirico “Charlie Hebdo”, con 12 morti. I due uomini sono stati uccisi. Nella sparatoria tra le teste di cuoio e i due terroristi è rimasto ferito un poliziotto. L’uomo prigioniero nell’edificio dove erano i fratelli Kaouchi non era un ostaggio perché i terroristi non si sono mai accorti della sua presenza.

Mentre a Dammartin venivano uccisi i fratelli Kouachi, la polizia francese dava l’assalto al supermercato ebraico di Parigi, a Porte de Vincennes, dove due terroristi avevano preso in ostaggio sei persone. Un sequestratore, lo stesso che aveva ucciso la poliziotta a Montrouge, è stato ucciso nel blitz. Il terrorista si chiamerebbe Amedy Coulibaly. La sua complice, Hayat Boemedienne, 26 anni, sarebbe fuggita dal negozio. Diversi ostaggi sono usciti dal negozio, 4 quelli uccisi da Coulibaly prima del blitz. Feriti 4 agenti. Secondo “Le Parisien” molti ostaggi, tra cui un bambino, si erano nascosti in una cella frigorifera. I servizi segreti algerini avevano allertato il 6 gennaio Parigi di un imminente attacco terroristico. Lo riferisce “i-Telè”. Fonti ufficiali yemeniti hanno intanto confermato che almeno uno dei fratelli Kouachi è sospettato di aver combattuto nelle file di al Qaeda in Yemen.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Birra Napoli si produce a Roma

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

La beneficenza per l’Africa subsahariana finisce in Francia

Salvini prosegue linea Renzi sui termovalorizzatori