TAR ferma sospensione di De Luca

Il primo cittadino di Salerno era stato sospeso per effetto della legge Severino, dopo la condanna in primo grado a un anno di reclusione per abuso d’ufficio per la realizzazione del termovalorizzatore.

Vincenzo De LucaIl TAR di Salerno ha accolto il ricorso del sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca sospeso per effetto della legge Severino, dopo la condanna in primo grado per abuso d’ufficio e interdizione dai pubblici per la nomina di un ex capo staff del Comune quando De Luca era commissario di governo per l’emergenza.

Il tribunale ha accolto l’istanza di sospensiva del provvedimento e quindi De Luca torna al suo posto. Il 19 febbraio 2015 la Camera di Consiglio discuterà nel merito dell’ordinanza che ha sospeso De Luca dalla carica di sindaco. De Luca ha dichiarato: “La legge Severino è chiaramente anticostituzionale perché è una norma che vale per i sindaci ma non per i ministri e i deputati. Ho parlato con Piero Fassino, Presidente dell’ANCI, e mi ha informato che è stato creato un gruppo di lavoro misto con l’Autorità Anticorruzione diretta da Cantone, il quale si riunirà martedì per proporre una modifica alla legge Severino. Sapete che questa legge deve essere cambiata perché innanzitutto viola il diritto del cittadino, che deve essere considerato innocente fino al terzo grado di giudizio, viola il principio di uguaglianza di tutti i cittadini dinanzi alla legge, allora muovetevi. Intanto vi comunico che sono candidabile”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il razzismo al contrario dell’Afro-Napoli

Pivetti: Reddito di cittadinanza un’abominio sociale e morale

Cgia: Sud peggio della Grecia

Napoli: Forno crematorio in funzione entro fine anno

Vicenda Afro-Napoli diventa caso nazionale

Quanto costa mantenere un’auto in Italia?