Boom richieste 730 precompilato

Nei primi 3 mesi dell’anno c'è un vero e proprio boom di richieste di credenziali al sito delle Agenzie delle Entrate.

730 precompilatoSono 7 milioni gli italiani pronti per accedere on line al nuovo 730 precompilato. L’Agenzia delle Entrate ha registrato nei primi 3 mesi dell’anno un boom di richieste delle credenziali, portando a 2,5 milioni i contribuenti in possesso del PIN, che si sommano ai 4,5 milioni dell’Inps. La dichiarazione precompilata sarà disponibile dal 15 aprile 2015 in rete sul sito delle Entrate. Per avere il PIN: on line sul sito delle Entrate, tramite call center, uffici dell’Amministrazione finanziaria e con la Carta dei servizi. E’ possibile accedere anche con il PIN dispositivo dei servizi online dell’Inps.

Le credenziali sono costituite dal “Nome utente”, cioè il proprio codice fiscale, dalla password(richiesta per accedere all’area autenticata) e dal codice PIN di 10 cifre(da inserire per fruire dei servizi presenti nell’area autenticata; nel caso del 730 precompilato, il Pin sarà necessario per inviare la dichiarazione). Come regola generale, alla richiesta di registrazione vengono fornite le prime 4 cifre del codice PIN. Successivamente, entro 15 giorni il contribuente riceve, al domicilio conosciuto dall’Agenzia delle Entrate, una lettera contenente gli elementi necessari a completare il codice PIN(ultime 6 cifre) e la password per il primo accesso. Ricordiamo che il 730 precompilato non tiene conto delle spese sanitarie che danno diritto a deduzioni dal reddito o detrazioni d’imposta e altre spese comuni. Cosa significa? Che devi modificarlo. Si può fare anche online sul sito delle Entrate, ma è consigliabile recarsi al CAF e pagare. La dichiarazione dei redditi 2015(anno 2014) va presentata, entro il 7 luglio 2015, tramite il sostituto d’imposta, un CAF o un professionista abilitato.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Pernigotti chiude fabbrica di Novi Ligure

Lungomare di Napoli in stato pietoso

Perché il governo Conte ha detto no al prestito BEI?

Migranti aggrediscono troupe Rai

Il caso della stazione Hirpinia dell’Alta Velocità Napoli-Bari

Eurostat: 10% più ricchi ha 24,4% reddito complessivo italiano