Procura di Caltagirone sequestra MUOS

Il provvedimento fa seguito alla decisione del Tar di Palermo che aveva accolto i ricorsi dei No-Muos contro la prosecuzione dei lavori di realizzazione dell'impianto.

MUOS di NiscemiLa procura della Repubblica di Caltagirone ha ordinato il sequestro dell’impianto satellitare della Marina militare USA, MUOS, nella riserva di Niscemi(CL).

Il provvedimento dopo la pronuncia del Tar di Palermo che aveva accolto i ricorsi dei No-MUOS contro la prosecuzione dei lavori di realizzazione dell’impianto di Tlc nella base americana. “Il MUOS è pericoloso per la salute dei cittadini”, aveva sentenziato il Tar. Il sindaco di Niscemi Franco La Rosa ha dichiarato: “Anche la procura ci difende. E’ la notizia che aspettavamo, rende giustizia a chi ha lottato in questi anni per fermare il MUOS, sono contento e anche i cittadini di Niscemi lo sono”. Il MUOS(Mobile User Objective System) è un sistema di comunicazioni satellitari(SATCOM) ad altissima frequenza(UHF) e a banda stretta composto da quattro satelliti e quattro stazioni di terra. Finora esistono tre installazioni operanti: Virginia, Hawaii, Australia; quasi tutte in luoghi desertici.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il modello di integrazione di De Magistris

Maxi operazione contro IPTV illegali

Renzi lascia il PD

Bankitalia: Debito pubblico a 2.409,9 miliardi. E’ record

Italia Viva è copyright De Luca

Sbarchi migranti in calo del 68,50%