Australia respingerà migranti

Il governo di Canberra continuerà a respingere i barconi, compresi quelli che ora si trovano in balia dell'Oceano Pacifico.

MigrantiMigliaia di migranti bengalesi e rohinga, la minoranza musulmana perseguitata nel buddhista Myanmar, saranno respinti dall’Australia, che ha confermato la scelta di impedire che i barconi entrino nelle proprie acque territoriali.

Canberra dal 2013 ritiene che questa sia l’unica strategia di deterrenza efficace per bloccare i trafficanti di esseri umani che contano, invece, come accade nel Mediterraneo, sull’accoglienza delle nazioni verso cui le navi dei disperati si dirigono partendo dalle coste del Nord Africa. Per la cronaca, solo un barcone è riuscito a raggiungere le coste australiane in 18 mesi. Chiunque arrivi nel paese a bordo di una nave senza visto, non sarà accettato. Questa è la politica del governo australiano che pone come priorità quella di fermare le navi piuttosto che salvare vite umane. E in Italia? L’accoglienza dei migranti viene prima del benessere dei residenti. Non interessa a nessuno se nel nostro paese ci sono 17 milioni di persone a rischio povertà, l’’importante è dare un pasto caldo a migranti per rimpinguare i conti correnti degli “amici degli amici”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Chef non trova lavapiatti per colpa del reddito di cittadinanza

Scampia tagliata fuori dal trasporto pubblico

CheBanca! con disservizi

Rimodulazione Vodafone da settembre 2019

Il business degli affidi

Sbarchi migranti in calo del 83,30%