Italia invita UE a ricostruire fiducia

Il terremoto politico in Spagna, provocato dal voto amministrativo in Spagna, fa discutere anche in Italia. L'UE è sempre più a rischio se non cambia.

Podemos conquista BarcellonaL’esito elettorale di Spagna e Polonia e il caso Grecia impongono un cambio di rotta: così il governo Renzi scrive all’UE, con un contributo alla riflessione sulla riforma del sistema di governo dell’Unione economica e monetaria europea. Ma andiamo con ordine.

In Spagna c’è stata un “terremoto” politico alle elezioni amministrative di domenica(24 maggio): la formazione Podemos, erede degli indignados, conquista il comune di Barcellona. Ada Colau arriva prima con 11 seggi davanti al sindaco uscente, il nazionalista Trias(10 seggi). In Polonia l’ultranazionalista euroscettico Andrzej Duda vince il ballottaggio sul presidente uscente, il liberale Komorowski. La Grecia invece è entrata in un circolo vizioso: deve ottenere nuovi prestiti per pagare quelli vecchi. Il paese ellenico è sempre più vicino al default.

L’Unione Europea rischia di morire se non si attua una politica che favorisce il benessere generale. “L’UE è a un bivio tra il tirare a campare e l’affrontare con determinazione le nuove sfide: ripristinare il potenziale di crescita, favorire una crescita sostenuta fonte di occupazione in un contesto macroeconomico stabile, e ricostruire il rapporto tra le istituzioni europee e i cittadini europei”. Il documento è stato trasmesso dal premier Renzi a Commissione, Consiglio, BCE, Eurogruppo e Parlamento UE. Verrà cestinato?

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Chef non trova lavapiatti per colpa del reddito di cittadinanza

Scampia tagliata fuori dal trasporto pubblico

CheBanca! con disservizi

Rimodulazione Vodafone da settembre 2019

Il business degli affidi

Sbarchi migranti in calo del 83,30%