De Masi contro Morelli: Sei di un’ignoranza inaudita

E' scontro tra il sociologo Domenico De Masi e l'imprenditore Jacopo Morelli su lavoro e occupazione. Guarda il video.

Domenico De MasiScontro tra generazioni a “L’aria che Tira”. Da una parte il “vecchio” sociologo Domenico De Masi, dall’altra il “giovane” imprenditore Jacopo Morelli. Quest’ultimo è anche Presidente dei giovani di Confindustria. Il tema della discussione è il lavoro del futuro.

Il sociologo ha dichiarato: “Si dà per scontato che il lavoro sia una merce in aumento, mentre è in diminuzione. La tecnologia lo riduce, sia i sindacati che gli imprenditori dicono l’opposto ma i dati continuano a darmi ragione”. Come risolvere il problema? De Masi propone la teoria “lavorare Jacopo Morellidi meno, lavorare tutti”. Il sociologo ha detto: “In Italia ci sono 27 milioni di persone che vorrebbero lavorare, 23 milioni lavorano 40 ore alla settimana. Se lavorassero 36,6 ore alla settimana lavorerebbero tutti i 27 milioni. Jobs Act non risolve il problema”. A quel punto interviene il giovane imprenditore Morelli  e tira in ballo John Ludd. In pratica dà del luddista al suo interlocutore. Non si è fatta attendere la replica di De Masi: “Ma per carità che c’entra. E’ di un’ignoranza inaudita, ma come hai fatto a diventare Presidente dei giovani di Confindustria? Ludd non c’entra niente con la tecnologia”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Birra Napoli si produce a Roma

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

La beneficenza per l’Africa subsahariana finisce in Francia

Salvini prosegue linea Renzi sui termovalorizzatori