Inps: Via libera a rimborsi pensioni dal primo agosto

Rimborsi per il blocco delle pensioni: ad agosto 796 euro in più a chi ha l’assegno da 1.500. Pagamenti anche agli eredi.

PensionatiRimborsi dal 1° agosto per i pensionati che ricevevano 1.500 euro al momento della sentenza della Consulta, che dichiarava illegittimo il blocco con decreto “Salva Italia” del 2011. Lo comunica l’Inps.

I rimborsi sul mancato adeguamento rispetto all’inflazione per le pensioni superiori a tre volte il minimo saranno tra il 10% e il 40% di quanto perso per il 2012-2013 e del 20% per il 2014. Il risarcimento di 796 euro sarà una tantum per il periodo gennaio 2012/agosto 2015. Sono però da tassare, come ha specificato il decreto, con il regime della tassazione separata(al 23%) per quanto riguarda gli arretrati fino al 2014, quindi a tassazione ordinaria per il 2015. La base della pensione sarà pari a 1.525 euro mensili dal prossimo agosto e di 1.541 euro da gennaio 2016. La ricostituzione dei trattamenti avviene d’ufficio, non servirà fare domanda. Il rimborso spetta anche agli eredi che lo richiederanno. Per le pensioni tra quattro e cinque volte il minimo(tra 2.000 e 2.500 euro lordi al mese) sarà del 20% dell’inflazione. Per le pensioni tra i 2.500 e i 3.000 euro la rivalutazione sarà solo pari al 10%, mentre le pensioni di importo superiore a sei volte il minimo non avranno nessun rimborso.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

CheBanca! con problemi tecnici

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Voragine in via Masoni

Inps: 3,3 milioni di lavoratori pubblici nel 2018