Istat: Italia maglia nera in UE per tasso attività

L'Italia in 10 anni non avanza quanto la media UE-28, restando al 63,9%, quasi 10 punti in meno. Ci sono oltre 3,5 milioni di persone che non cercano lavoro.

Donna cerca un lavoroIn Italia meno di 2 persone su 3, tra i 15 e i 64 anni, è nel mercato del lavoro. E’ quanto emerge dai dati Istat. Per mercato del lavoro si intende sia i lavoratori che coloro che cercano un impiego. Il tasso di attività italiano è il più basso in Europa. L’Italia in 10 anni non avanza quanto la media UE-28(72,3%), restando al 63,9%, quasi 10 punti in meno.

Pesa il tasso di attività femminile(54,4%): -12% sotto la media UE e -25% sulla Svezia. Solo la metà dei laureati lavora a 3 anni dal conseguimento del titolo: -30 punti della media UE(78,3%). Fa peggio solo la Grecia(45%). In Italia ci sono oltre 3,5 milioni di persone che, pur essendo disponibili a lavorare, non cercano impiego, 1,6 milioni dei quali perché scoraggiati. I dati sono riferiti al 1° trimestre 2015 e rilevano anche 3,3 milioni di disoccupati. Le persone senza occupazione ma disponibili sono così quasi 7 milioni, con un picco nel Sud(2,280 milioni). Oltre 3 milioni su 7 hanno meno di 35 anni. Nel 1° trimestre sono aumentati gli occupati(133 mila in più sul 1° trimestre 2014) ma anche quelli pronti a lavorare pur non cercando impiego(+ 300 mila).

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Birra Napoli si produce a Roma

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

La beneficenza per l’Africa subsahariana finisce in Francia