Renzi: Rimpatriare migranti economici

Il premier gelataio detta le linee guida del governo sull’immigrazione: "rispedire a casa quelli economici". Meglio tardi che mai.

Matteo Renzi sul Monte Bianco“I richiedenti asilo si accolgono, i migranti economici vengano rimpatriati”. Non è l’ennesimo appello di un leghista o un grillino ma ciò che ha detto Matteo Renzi nell’incontro a Palazzo Chigi con le Regioni e i Comuni. Non è una differenza di poco conto.

Nel 2014 sono arrivati in Italia 165.544 migranti ma solo 63.700 hanno fatto richiesta di asilo, con un aumento di domande pari al 148% rispetto al 2013. Ormai è chiaro a tutti, forse anche allo stesso premier gelataio, che il nostro Paese non può accogliere chiunque. In passato le operazioni di rimpatrio sono costate 60 milioni di euro all’anno, il 60% finanziato dall’Unione Europea. Questo significa che l’Italia ha sborsato “solo” 24 milioni, una cifra molto inferiore rispetto ai soldi “buttati” per la gestione dei migranti(circa 30 euro a persona al giorno) sul nostro territorio. Il problema migranti è stato amplificato anche dall’indifferenza del resto d’Europa. Renzi ha detto: “Bisogna provare insieme a risolvere l’emergenza dell’immigrazione. Ci vuole condivisione in Europa. E più l’Italia si mostra compatta e meglio è. Siamo un Paese serio,solido,la risposta sull'immigrazione sia congiunta e condivisa”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Alberi pericolanti nelle pinete del rione Monterosa

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

Birra Napoli si produce a Roma