Stati Uniti ha fatto test su soldati neri durante guerra

Durante la II Guerra Mondiale l'esercito americano condusse dei test con gas vescicante mostarda su 60.000 soldati.

Stati Uniti ha fatto test su soldati neri durante guerraDagli archivi del Pentagono emerge che durante la II Guerra Mondiale l’esercito degli Stati Uniti condusse dei test con gas vescicante mostarda su 60 mila soldati americani, molti neri, orientali, ispanici e alcuni bianchi per verificare come la pelle, solo sulla base del colore, reagisse in modo diverso alle sostanze urticanti ma potenzialmente letali a dosi concentrate.

Lo rivela un servizio della Npr, un radio pubblica americana. Il servizio racconta i particolari di questo aberrante programma di test formalmente declassificato nel 1993 ma che finora non era venuto alla luce. La “ricerca” degli Stati Uniti può in qualche modo ricordare gli esperimenti effettuati dai medici nazisti nei campi di concentramento. La Npr fa ascoltare la testimonianza di Rollins Edwards, soldato nero che racconta che gli ufficiali al suo comando ordinarono, a lui e a decine di altri commilitoni, di entrare in quelle che a prima vista sembravano piccole stanzette di legno per poi lasciarli all’interno dopo aver chiuso la porta da fuori. Dopo poco da alcun tubi veniva fatto penetrare un mix di gas mostarda e lewisite. L’ex soldato, ora 93 enne, ha aggiunto: “Ci dissero che eravamo sottoposti a questi test per vedere gli effetti di questi gas sulla pelle nera”. Messo alle strette il Pentagono ha riconosciuto la veridicità dell’inchiesta.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Chef non trova lavapiatti per colpa del reddito di cittadinanza

CheBanca! con disservizi

Rimodulazione Vodafone da settembre 2019

Flat tax con aliquota al 15% fino a 55 mila euro

Crescono ricavi calcio italiano

Respinto ricorsi compagnie telefoniche sui rimborsi