Censis: Un italiano su 10 non ha soldi per cibo

Oltre 2 milioni di famiglie non hanno soldi sufficienti per comprare il cibo necessario, quasi il doppio rispetto all'inizio della crisi.

Una donna mangia le verdureIl 9,2% delle famiglie italiane non hanno avuto, nell’ultimo anno, soldi sufficienti per comprare il cibo necessario. E’ quanto emerge dalla ricerca del Censis “Gli italiani e il cibo, rapporto su un’eccellenza da condividere”, realizzata per il Padiglione Italia di Expo 2015.

Secondo lo studio, 2,4 milioni di famiglie non ha sufficienti soldi per mangiare. Ben un milione in più rispetto al 2007. Vale a dire che l’incremento è stato quasi dell’85% dall’inizio della crisi. A subire di più i tagli alla spesa alimentare negli anni 2007-2014 sono state le famiglie con figli: -15,6% le coppie con due figli, -18,2% le coppie con tre o più figli. Puglia(16,1%), Campania(14,2%) e Sicilia(13,3%) sono le regioni che vivono un maggior disagio alimentare. Con la crisi si sono acuite le preesistenti disuguaglianze alimentari. Nel periodo 2007-2014 le famiglie con capofamiglia operaio hanno registrato una riduzione della spesa alimentare del 17,3% in termini reali, mentre quelle di dirigenti e impiegati del 9,7%, a fronte di una riduzione media del 12,9%. Il calo dei consumi interni viene in parte controbilanciato dall’incremento delle esportazioni di prodotti alimentari e bevande: +30,1% rispetto a cinque anni prima.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Birra Napoli si produce a Roma

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

Alberi pericolanti nelle pinete del rione Monterosa