Primo caso di regressione virus HIV

E' successo ad una francese di 18 anni nata sieropositiva nel 1996, contagiata dalla nascita. Si tratta del primo caso al mondo.

AIDSSta bene da 12 anni senza medicinali una ragazza 18enne francese infetta dalla nascita dal virus HIV. Il caso è stato illustrato a un convegno sull’AIDS a Vancouver dai medici dell’Istituto Pasteur di Parigi dove la giovane era stata sottoposta a terapia contro l’AIDS nei primi anni della sua vita.

La 18enne non è considerata guarita ma il caso alimenta speranze sulla possibilità di cura dell’AIDS: non era mai accaduto prima che il virus non si ripresentasse per un periodo così lungo in assenza di cure. Furono i genitori della giovane a farle interrompere le cure quando aveva 6 anni. Da allora i livelli di virus nel suo sangue sono troppo bassi per essere misurati. Pierre Frange, autore dello studio, ha dichiarato: “E’ il primo caso mondiale di regressione del virus dell’AIDS. La ragazza ha capito benissimo che vive una situazione eccezionale sul piano medico”. I medici non vogliono però alimentare false illusioni di guarigione. Casi simili sono rari, ma anche molto imprevedibili.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato ex penicillina

Assicurazione RC auto con scatola nera

Cimiteri comunali di Napoli senza illuminazione

Cgia: 11 miliardi al fisco dalle tredicesime

Istat: Stipendio medio cala a 13,97 euro l’ora

Istat: PIL pro capite Sud metà di Nord