Telecom Italia annuncia 1.700 esuberi

L’azienda ha annunciato ai sindacati e ministero dello Sviluppo economico il piano di riduzione del personale. Bloccate anche 4 mila assunzioni.

Telecom ItaliaTelecom Italia ha annunciato a sindacati e Mise un piano fino a 1.700 esuberi da individuare, in maniera particolare, sulle aree di staff, director assistance, cross activity e parte di IT. In una nota l’azienda comunica anche il blocco di 4 mila assunzioni. Il motivo?

Telecom pretende una normativa che sostenga il ricambio generazionale nelle aziende ad elevate età media, permettendo la tutela del patrimonio occupazionale. Cosa significa? I vertici della società di telecomunicazioni, per mettere a punto le assunzioni, puntavano sulla cosiddetta “solidarietà espansiva”, ovvero su uno strumento che consente di ridurre orari e salari del personale per permettere l’assunzione di giovani. Uno strumento che, pur ipotizzato tra i campi di intervento della legge delega di riforma del mercato del lavoro, non è stato ancoro inserita nei decreti attuativi del Jobs Act. Il nuovo piano di Telecom prevede per il settore “Caring Service”, i call center insomma, la confluenza in tempi brevi dei circa 10 mila lavoratori in una società controllata, la “Tim Caring”. In pratica, la solita esternalizzazione per abbattere i costi. Un secondo incontro con i sindacati ci sarà il 29 luglio 2015. Il governo Renzi si impegna per un’intesa in tempi brevi. Come andrà a finire?

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

L’amministrazione del degrado di De Magistris

CheBanca! non funziona

CheBanca! con problemi tecnici

Voragine in via Masoni

Inps: 3,3 milioni di lavoratori pubblici nel 2018