363 mila casi di tumori nel 2015

Ogni giorno in Italia quasi mille persone si ammalano di tumore. Cala il numero di nuove diagnosi fra i maschi.

Mortalità tumorale in caloSono 363.300 le diagnosi di tumore nel 2015, in calo per gli uomini, in crescita invece per le donne, secondo i dati del rapporto di AIOM e AIRTUM, presentato al ministero della Salute. Nel 2015 gli uomini colpiti da tumore sono stati 194.400(196.100 nel 2014), mentre le donne sono state 169 mila, con un +36% in 11 anni di cancro al polmone.

Tra i tipi più diffusi, quelli al colon-retto(52.000), seno(48.000), polmone(41.000), prostata(35 mila) e vescica(26 mila). Ci si ammala di più al Nord, per un probabile insieme di cause, come la minore esposizione ai fattori cancerogeni(fumo e inquinamento ambientale, ad esempio) e maggiori fattori protettivi al Sud(stile di vita alimentare e fattori legati alla vita riproduttiva, primi fra tutti). Dividendo i dati per sesso, tra gli uomini prevale il tumore della prostata che rappresenta il 20% di tutte le neoplasie diagnosticate; tra le donne è più frequente il cancro al seno con il 29% di tutte le neoplasie. Nel 2015 sono circa 3 milioni gli italiani vivi con una diagnosi di tumore, con un incremento del 17% rispetto al 2010. Nel rapporto si sottolinea il calo della mortalità e che i rischi più elevati per gli immigrati sono i tumori a eziologia infettiva come quelli a stomaco, nasofaringe, fegato, cervice uterina.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Birra Napoli si produce a Roma

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

Alberi pericolanti nelle pinete del rione Monterosa