Bankitalia: Debito pubblico a 2.199,2 miliardi di euro

Il debito pubblico italiano a luglio 2015 si è attestato a 2.199,2 miliardi di euro.

Supplementi al Bollettino Statistico. Settembre 2015Oggi(14 settembre), la Banca d’Italia ha diramato il supplemento al Bollettino di Finanza Pubblica. A luglio 2015 il debito pubblico italiano si è attestato a 2.199,2 miliardi di euro, in calo di 4,5 miliardi rispetto ai 2.203,6 di giugno 2015.

La diminuzione del debito è stata analoga a quella delle disponibilità liquide del Tesoro(4,7 miliardi; a fine luglio tali disponibilità erano pari a 96,2 miliardi, contro 109,7 a luglio 2014). L’avanzo del mese ha diminuito il debito per 0,5 miliardi; in senso opposto hanno operato la rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione, gli scarti di emissione e il lieve deprezzamento dell’euro. Nei primi sette mesi del 2015 il debito pubblico italiano è aumentato di 64,3 miliardi. Il fabbisogno complessivo è stato pari a 18 miliardi mentre le disponibilità liquide del Tesoro sono aumentate di 49,8 miliardi. A luglio 2014 il debito pubblico italiano era pari a 2.168,6 miliardi di euro. Questo significa che è aumentato di 30,6 miliardi in 12 mesi. L’incremento è dell’1,41%. Nel mese di luglio 2015 le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 37,8 miliardi di euro, in aumento del 5,29% rispetto al valore registrato nello stesso mese del 2014(35,9 miliardi). Nei primi sette mesi del 2015, le entrate tributarie nel bilancio dello Stato sono state pari a 224,9 miliardi di euro, in aumento dello 0,40% rispetto a quelle relative allo stesso periodo del 2014(224 miliardi).

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Assessore Sardu fa l’interprete del consigliere extracomunitario

PD di Renzi considera 80 euro un totem

Goletta Verde: Inquinato 48% mare Italia

BCE: In Italia redditi da lavoro inferiori al periodo pre-crisi

Il crollo della Lira turca

Cgia: Cresce debito famiglie con banche