Germania introduce misure restrittive sui migranti

L'esecutivo tedesco approva un pacchetto di misure che agevola le espulsioni. E' già finito la favoletta da libro cuore della Germania?

Un migrante mostra la foto di Angela MerkelLa Germania ha aperto le porte ai profughi. Questo è il messaggio che girava sui media all’inizio di settembre, quando la cancelleria Angela Merkel ha accolto migliaia di siriani. La favoletta da libro cuore è durata solo qualche giorno.

Il governo tedesco ha varato un pacchetto di leggi che modificano in senso restrittivo le norme sul diritto d’asilo ai rifugiati. Tra le misure previste, regole più severe per le espulsioni, velocizzazione delle procedure di valutazione delle richieste, classificazione di Albania, Kosovo e Montenegro come paesi di origine sicuri. Lo riportano i media tedeschi, specificando che il pacchetto prevede anche la sostituzione del contributo giornaliero in denaro, con beni materiali. Viene stabilito inoltre che per quest’anno lo stato trasferisca alle Regioni, i Laender, due miliardi di euro per la gestione dell’emergenza. Secondo il ministro dell’Interno, Thomas De Maizière, settembre farà registrare un nuovo record per la Germania in termini di “richiedenti l’asilo”. Secondo l’edizione digitale della “Bild”, che cita fonti delle forze di sicurezza, solo tra il 5 ed il 27 settembre sono entrati in Germania circa 230 mila richiedenti asilo. Anche i tedeschi hanno capito che non si può accogliere chiunque. A tutto c’è un limite.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Birra Napoli si produce a Roma

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

La beneficenza per l’Africa subsahariana finisce in Francia

Salvini prosegue linea Renzi sui termovalorizzatori