UE approva piano migranti

Ricollocamento di 120 mila profughi, via libera a maggioranza. Hanno votato contro Romania, Repubblica ceca, Slovacchia e Ungheria.

MigranteIl Consiglio dei ministri interni della UE, vista l’impossibilità di raggiungere l’unanimità, ha votato a maggioranza qualificata approvando il documento sui migranti presentato dalla presidenza della UE. Romania, Repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria hanno votato contro. La Finlandia si è astenuta.

Si tratta del voto riguardo il ricollocamento di 120 mila migranti giunti in Italia e in Grecia che ora dovranno essere ridistribuiti per quote. Oltre ai 24 mila già decisi e ai 15.600 in partenza, fra 12 mesi l’Italia potrà mandare negli altri Paesi UE una parte dei 54mila profughi rimasti in sospeso dopo la rinuncia dell’Ungheria. La decisione sui migranti adottata dal consiglio Interni UE a maggioranza qualificata, prevede che i Paesi che non possono immediatamente effettuare i ricollocamenti li possano ritardare di un anno. I motivi per cui alcuni Paesi non potranno partecipare all’operazione saranno valutati da Bruxelles. Un eventuale ritardo riguarderebbe fino al 30% del numero che gli è stato assegnato.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Birra Napoli si produce a Roma

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

La beneficenza per l’Africa subsahariana finisce in Francia