Volkswagen eludeva i controlli anche in Europa

La casa automobilistica tedesca eludeva i controlli anche in Europa. Al momento non si sa se sono coinvolti altri costruttori.

VolkswagenLe manipolazioni sui dati delle emissioni di auto diesel Volkswagen hanno avuto luogo anche in Europa. Lo ha ammesso, secondo quanto fa sapere il ministero dei Trasporti della Germania, la stessa casa automobilistica tedesca. Il ministro Dobrint precisa di non sapere quanti degli 11 milioni di veicoli Volkswagen interessati si trovino in Europa.

Al momento non si sa se ci siano altre case automobilistiche coinvolte nello scandalo, ma il ministro tedesco fa sapere che ci saranno dei test a campione sulle emissioni delle auto prodotte da altre compagnie. A partire da oggi Volkswagen farà i nomi dei responsabili dei test antismog truccato sulle auto diesel. Lo sostengono due fonti della compagna, secondo le quali il consiglio di supervisione dell’azienda tedesca non si limiterà ad annunciare il successore di Winterkorn alla testa del gruppo ma inizierà anche a rivelare chi sono i responsabili della manipolazione tecnologica che infangato la reputazione del colosso dell’auto. Intanto è venuta fuori la notizia che l’ex AD Winterkorn spetterà una pensione da 28,6 milioni di euro. Ciò emerge dall’ultimo report annuale che, spiega Bloomberg, non indica “condizioni per cui la somma potrebbe non venire pagata”. La parola ora al board che potrebbe ridurla. Emerge intanto un piano per nascondere il danno causato dai motori non in linea con gli standard: lo scorso aprile, la Volkswagen avvertì i clienti californiani che i test sulle emissioni potevano essere a rischio.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Regione Campania non approva convenzione. Navigator senza lavoro

Cgia: Consumi famiglie tagliati di 21,5 miliardi

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli

La caduta del muro di Berlino