Europarlamento dà il via libera agli insetti a tavola

Chi vorrà mettere sul mercato UE un prodotto di questo tipo dovrà chiedere un'autorizzazione alla Commissione europea invece che ad ogni singolo Paese.

Insetti a tavolaSulle nostre tavole potrebbero arrivare presto insetti, alghe, cibi costruiti in laboratorio, nanomateriali, nuovi coloranti, se avranno il via libera dell’Agenzia europea sulla sicurezza alimentare. La plenaria del Parlamento europeo ha approvato in prima lettura l’accordo sul “novel food”: 359 i sì, 202 i no, 127 astenuti. Protestano i Verdi: “Il Parlamento non è stato all’altezza delle preoccupazioni degli europei”.

Con la nuova normativa, chi vorrà mettere sul mercato UE un prodotto di questo tipo dovrà chiedere un’autorizzazione alla Commissione europea invece che ad ogni singolo Paese, a cui spetteranno comunque i controlli sulla sicurezza alimentare. Gli insetti sono popolari in buona parte dell’Asia, soprattutto in Cina, Thailandia, Laos, Corea e Cambogia. Vengono allevati e molto più di rado raccolti in natura come si faceva un tempo. In Thailandia se ne mangiano circa 200 specie, e le più popolari sono grilli, cavallette, vermi del bambù e punteruolo della palma.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Birra Napoli si produce a Roma

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

Alberi pericolanti nelle pinete del rione Monterosa