USA: Raggiunto accordo per libero scambio TTP

Gli Stati Uniti e undici paesi della regione del Pacifico hanno sottoscritto l'accordo di libero commercio Trans-Pacific Partnership(TTP).

Barack ObamaGli Stati Uniti e altre 11 nazioni del Pacifico hanno raggiunto l’intesa per il Trans-pacific partnership(TTP), il più grande accordo di libero scambio della storia. Accordo sostenuto dal presidente Barack Obama per spostare gli interessi degli USA verso il Pacifico, anche per contrastare il dilagare della Cina.

Il TP prevede l’eliminazione delle barriere tariffarie e non-tariffarie e l’adeguamento degli standard commerciali, associando l’economia degli Stati Uniti a quella di Australia, Brunei, Canada, Cile, Giappone, Malesia, Messico, Nuova Zelanda, Perù, Singapore e Vietnam. I 12 Paesi coinvolti rappresentano il 40% della produzione economica mondiale. Trattative difficili sono inoltre avvenute sul settore auto, sui latticini e in generale sulla proprietà intellettuale. L’accordo alla fine apre mercati agricoli di Canada e Giappone e rende più severe la norme sui brevetti a vantaggio di società farmaceutiche e tecnologiche. Non tutti, però, sono entusiasti dell’accordo. E in molti già denunciano che il libero scambio distruggerà posti di lavoro anziché crearne di nuovi. Ora gli americani puntano a chiudere i lavori anche per il TTIP, l’accordo di libero scambio tra l’Unione Europea e gli Stati Uniti.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Bankitalia: Debito pubblico a 2.358,8 miliardi

Spari in ospedale a Napoli

Il cantiere morto di piazza Mercato

Meno tasse per tutti

A Piazza San Domenico Maggiore regna l’inciviltà

Conad compra punti vendita Auchan