Comune di Napoli butta soldi per le luminarie e non trova 10 mila euro per un ragazzo di Scampia

A Napoli se non hai 10 mila euro entri nella classifica del dolore. Il sindaco Luigi de Magistris è a conoscenza di questa storia drammatica a Scampia?

Palazzo San GiacomoIl Comune di Napoli non bada a spese per “illuminare” Palazzo San Giacomo e il centro storico. Anche quest’anno la giunta De Magistris ha buttato i soldi dei contribuenti per le luminarie di Natale.

Nella foto potete “ammirare” lo spreco di energia in piazza Municipio. C’era davvero bisogno di questa ennesima pagliacciata? Nel frattempo la famiglia Monetti continua a fare una “faticata” per portare il proprio figlio fuori di casa. Era il 2 settembre 2015 quando Bukaman e questo blog focalizzarono Famiglia Morettil’attenzione sul “caso” di Raffaele, un ragazzo di Scampia immobilizzato sulla sedia a rotella e che non può uscire di casa a causa dell’assenza di una pedana elettrica o di un montacarichi. Nulla è cambiato ad oltre tre mesi dalla denuncia. Dove sono le istituzioni? Per risolvere il problema occorrono 10 mila euro. Qualche luminaria in meno e i soldi sarebbero usciti. Era così difficile? Del “caso” di Raffaele si è discusso anche nel programma “Ufficio Reclami” di Canale 8. E’ uscito fuori che a Napoli esiste una “classifica del dolore”. Vergogna!

SE NON HAI 10.000 €URO....entri nella CLASSIFICA DEL DOLORE!!! Ma il Sindaco Luigi de Magistris è a conoscenza di questa e di tante altre storie drammatiche simili?.. L'odissea di Raffaele Monetti (disabile 14enne) prigioniero in casa senza aver commesso alcun reato. Vergogna e sconfitta del mondo cosiddetto civile

Posted by Alfredo Di Domenico on Mercoledì 9 dicembre 2015

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Birra Napoli si produce a Roma

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

La beneficenza per l’Africa subsahariana finisce in Francia