Danimarca: Confiscare beni ai migranti

La norma, che dovrebbe essere approvata nel mese di gennaio, prevede che la polizia possa perquisire i migranti che arrivano nel Paese e sequestrare soldi e oggetti preziosi.

MigrantiDurante i 12 anni del regime nazista diversi milioni di ebrei furono imprigionati nei campi di concentramento e espropriati dei loro beni. 70 anni dopo la fine della Seconda guerra mondiale c’è qualcuno che propone di confiscare i beni di un’altra persona.

La Danimarca pensa di espropriare i migranti dei loro beni di valore, lasciandogli quelli sentimentali, come le fedi nunziali, come “obolo” in cambio di asilo, assistenza sanitaria, alloggi e corsi di lingua. L’idea, che farà certamente discutere, è in una proposta di legge per portare i rifugiati in linea con i disoccupati che beneficiano dell’assistenza statale se dismettono tutti i loro beni di valore superiore ai 1.300 euro. La proposta dovrebbe essere approvata il mese prossimo. A settembre proprio il governo danese aveva fatto pubblicare sui giornali libanesi un controverso annuncio che invitava i migranti a “non venire in Danimarca”. Inger Stoejberg, ministro per l’integrazione danese, ha dichiarato: “In Europa sta arrivando un gran numero di rifugiati e la Danimarca deve condividere questa responsabilità. Ma troppi migranti rendono più difficile il processo di integrazione”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Eurostat: 10% più ricchi ha 24,4% reddito complessivo italiano

Donna intubata sommersa dalle formiche

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Alberi pericolanti nelle pinete del rione Monterosa

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo