Roma: Evasione da 10 milioni da noti ristoranti

7 i locali sottoposti a verifica. Sono gestiti da tre società, tutte riconducibili allo stesso imprenditore, un ristoratore di origini partenopee particolarmente noto nel settore.

RistoranteL’evasione fiscale si fa nei ristoranti. Questo è quello che ho sempre pensato e che trova conferma oggi(18 dicembre). Redditi per oltre 10 milioni di euro e IVA per circa un milione sono stati sottratti al fisco da sette ristoranti del centro di Roma situati a piazza Navona, via dei Coronari, Fontana di Trevi.

La Guardia di Finanza di Roma ha individuato un’ingente e sistematica evasione fiscale attuata da 3 società, tutte riconducibili a un ristoratore di origini napoletane molto noto nel settore. I suoi locali, secondo l’accusa, tenevano una contabilità in nero degli incassi effettivi, diversi da quelli risultanti dalla contabilità ufficiale. La conferma dell’ipotesi investigativa si è avuta attraverso l’esame della contabilità ufficiale e dei rapporti finanziari/bancari dei ristoranti in questione. L’attività di oggi si inquadra in un piano messo in atto per il Giubileo per prevenire, ricercare e reprimere i fenomeni di abusivismo, frode ed evasione che potrebbero essere posti in essere in concomitanza con il forte flusso di pellegrini richiamato dall’evento religioso.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Migrazione vietata su rete Open Fiber

Bankitalia: Debito pubblico a 2.358,8 miliardi

A Piazza San Domenico Maggiore regna l’inciviltà

Il 26 maggio 2019 si vota per le Europee

Terremoto a Barletta di magnitudo 3.9

Ospedale Cardarelli senza biancheria pulita