Roma: Evasione da 10 milioni da noti ristoranti

7 i locali sottoposti a verifica. Sono gestiti da tre società, tutte riconducibili allo stesso imprenditore, un ristoratore di origini partenopee particolarmente noto nel settore.

RistoranteL’evasione fiscale si fa nei ristoranti. Questo è quello che ho sempre pensato e che trova conferma oggi(18 dicembre). Redditi per oltre 10 milioni di euro e IVA per circa un milione sono stati sottratti al fisco da sette ristoranti del centro di Roma situati a piazza Navona, via dei Coronari, Fontana di Trevi.

La Guardia di Finanza di Roma ha individuato un’ingente e sistematica evasione fiscale attuata da 3 società, tutte riconducibili a un ristoratore di origini napoletane molto noto nel settore. I suoi locali, secondo l’accusa, tenevano una contabilità in nero degli incassi effettivi, diversi da quelli risultanti dalla contabilità ufficiale. La conferma dell’ipotesi investigativa si è avuta attraverso l’esame della contabilità ufficiale e dei rapporti finanziari/bancari dei ristoranti in questione. L’attività di oggi si inquadra in un piano messo in atto per il Giubileo per prevenire, ricercare e reprimere i fenomeni di abusivismo, frode ed evasione che potrebbero essere posti in essere in concomitanza con il forte flusso di pellegrini richiamato dall’evento religioso.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

La caduta del muro di Berlino

Voragine in via Masoni

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli