Trasferimento forzato per lavoratori Auchan

Alcuni lavoratori dell'Auchan di Napoli e provincia hanno ricevuto la lettera del trasferimento forzato. Perdono il posto se non accettano il trasferimento con stipendio ridotto del 25%.

AuchanTrasferimento forzato. Questa è la frase che riassume la situazione che stanno vivendo alcuni lavoratori dell’Auchan. La multinazionale francese della grande distribuzione ha imposto il trasferimento a centinaia di chilometri da casa con una riduzione del salario del 25%. Negli ipermercati di Roma dovranno recarsi i lavoratori part time, in quelli di Milano i full time. Ma andiamo con ordine.

Il 6 luglio scorso i sindacati si accordano per l’estromissione in mobilità incentivata di 1.345 addetti del comparto italiano di Auchan. A prendersi l’incentivo(30 mila euro lordi per i full time e di 20 mila lordi per i part time) sono stati soprattutto i lavoratori del centro-nord. Al Sud, invece, dove è più difficile trovare un impiego, molti non hanno sottoscritto l’accordo. Il risultato? Al Nord hanno accettato questa modalità di rescissione contrattuale 250 dipendenti in più del previsto, mentre al Sud sono stati 200 addetti in meno, 108 dei quali sono stati individuati nel comparto napoletano dei quattro ipermercati di Pompei, Mugnano, Nola e Napoli via Argine. Chi riceve la missiva dovrà trasferirsi a Milano o Roma, a secondo del tipo di contratto, pena la perdita del posto. Voglio vedere come faranno a “sopravvivere” con un contratto part-time e salario ridotto del 25%. Dormiranno sotto i ponti?

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Birra Napoli si produce a Roma

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

La beneficenza per l’Africa subsahariana finisce in Francia