Countdown per missione europea su Marte

Mancano poco più di due mesi al lancio della missione ExoMars, destinata a dimostrare la capacità dell’Europa di atterrare su Marte.

Il modulo Schiaparelli che atterrerà su MarteScatta il countdown per la missione ExoMars. Verrà lanciata il 14 marzo e dimostrerà la capacità dell’Europa di atterrare su Marte. Nella base russa di Baikonur, nel Kazakhstan, una squadra di tecnici italiani sta lavorando ininterrottamente da prima di Natale per preparare i due veicoli della missione, costruiti in Italia.

Frutto della cooperazione tra le agenzie spaziali di Europa(Esa) e Russia(Roscosmos), il programma ExoMars è sostenuto dall’Agenzia Spaziale Italiana(Asi) e sviluppato da un consorzio europeo guidato dalla Thales Alenia Space Italia, con circa 134 aziende dei Paesi partner dell’Esa. Roberto Battiston, presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, ha dichiarato: “La missione aiuterà a dare una risposta al mistero della vita nell’Universo e in qualche modo al tema dell’esplorazione e colonizzazione umana dello spazio”. La missione è suddivisa in due fasi. Nella prima, una sonda(TGO) resterà nell’orbita di Marte per indagare la presenza di metano e altri gas presenti nell’atmosfera, possibili indizi di una presenza di vita attiva, mentre un modulo(EDM), contenente la stazione meteo(Dreams) ed altri strumenti, atterrerà su Marte. Nella seconda parte della missione, che prenderà invece il via nel maggio 2018, l’obbiettivo è portare sul Pianeta Rosso un innovativo rover capace di muoversi e dotato di strumenti per penetrarne ed analizzarne il suolo.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Bankitalia: Debito pubblico a 2.358,8 miliardi

Migrazione vietata su rete Open Fiber

A Piazza San Domenico Maggiore regna l’inciviltà

Il 26 maggio 2019 si vota per le Europee

Terremoto a Barletta di magnitudo 3.9

Spari in ospedale a Napoli