La falsa storia dei posti di lavori Cisco a Scampia

Che cosa farà davvero Cisco a Scampia? Nasceranno veramente dei posti di lavoro dal nulla? La realtà, forse, è diversa.

Matteo Renzi“Cisco investirà 100 milioni di dollari in Italia nei prossimi tre anni. Gli investimenti ICT saranno da Vimercate a Scampia”. Questo è quello che ha dichiarato il premier Matteo Renzi. L’annuncio è stato dato lo stesso giorno in cui veniva annunciati i “presunti” 600 posti di lavoro Apple a Napoli.

La cosa ha creato un pò di confusione. I cittadini di Scampia pensano che Cisco creerà dei posti di lavoro in zona. Non è così. Basta leggere il comunicato ufficiale diffuso dall’azienda californiana per scoprire la verità. I 100 milioni di dollari serviranno per accelerare la digitalizzazione dell’Italia. L’accordo prevede anche azioni di formazione per docenti e studenti sui percorsi del programma Cisco Network Academy, permettendo a questi ultimi di acquisire le nuove competenze digitali richieste dal mercato ed avere quindi maggiori opportunità di occupazione. Cosa significa? Che Cisco non occuperà i cinque capannoni dell’ex mobilificio Gorgone(tanto per fare un esempio), ma si appoggerà a un partner(si parla dell’Itis Galileo Ferraris) per formare gli studenti. Come per il “caso” Apple, i posti di lavoro sono solo virtuali. Una domanda sorge spontanea: quelli del Partito Democratico sperano di vincere le elezioni comunali con queste promesse farlocche?

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Lo strano caso di Erika Marcato

De Magistris vuole referendum per autonomia di Napoli

Alitalia salvata con soldi pubblici

La guerra alle armi di Save the Children

Lavori Universiadi in ritardo

Migranti chiedono risarcimento