La falsa storia dei posti di lavori Cisco a Scampia

Che cosa farà davvero Cisco a Scampia? Nasceranno veramente dei posti di lavoro dal nulla? La realtà, forse, è diversa.

Matteo Renzi“Cisco investirà 100 milioni di dollari in Italia nei prossimi tre anni. Gli investimenti ICT saranno da Vimercate a Scampia”. Questo è quello che ha dichiarato il premier Matteo Renzi. L’annuncio è stato dato lo stesso giorno in cui veniva annunciati i “presunti” 600 posti di lavoro Apple a Napoli.

La cosa ha creato un pò di confusione. I cittadini di Scampia pensano che Cisco creerà dei posti di lavoro in zona. Non è così. Basta leggere il comunicato ufficiale diffuso dall’azienda californiana per scoprire la verità. I 100 milioni di dollari serviranno per accelerare la digitalizzazione dell’Italia. L’accordo prevede anche azioni di formazione per docenti e studenti sui percorsi del programma Cisco Network Academy, permettendo a questi ultimi di acquisire le nuove competenze digitali richieste dal mercato ed avere quindi maggiori opportunità di occupazione. Cosa significa? Che Cisco non occuperà i cinque capannoni dell’ex mobilificio Gorgone(tanto per fare un esempio), ma si appoggerà a un partner(si parla dell’Itis Galileo Ferraris) per formare gli studenti. Come per il “caso” Apple, i posti di lavoro sono solo virtuali. Una domanda sorge spontanea: quelli del Partito Democratico sperano di vincere le elezioni comunali con queste promesse farlocche?

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Imprenditore non trova baristi per colpa del reddito di cittadinanza

Torna emergenza rifiuti a Scampia

Istat: Spesa famiglie ferma a 2.571 euro

L’incredibile tweet di Renzi sul caso Gabicce