Inefficienza P.A. pesa più di evasione

Il malfunzionamento della Pubblica amministrazione italiana continua ad avere un impatto molto negativo sull’economia del nostro Paese.

Inefficienza P.A. pesa più di evasioneIl mancato gettito riconducibile all’evasione fiscale sottrae alle casse dello Stato tra i 90 e i 120 miliardi di euro ogni anno. Da uno studio della Cgia di Mestre emerge che gli effetti economici derivanti dall’inefficienza della Pubblica Amministrazione siano superiori al mancato gettito riconducibile all’evasione fiscale.

Fra i punti dolenti ci sono i debiti verso i fornitori, che al lordo della quota ceduta in pro-soluto alle banche, valgono 70 miliardi di euro. A proposito, il premier Matteo Renzi non aveva detto di saldare tutto lo stock di debiti entro il 21 settembre 2014? Misteri del fuffatore toscano. Ma torniamo al rapporto della Cgia di Mestre. Il deficit logistico-infrastrutturale penalizza il sistema economico italiano per un importo di 42 miliardi di euro l’anno, mentre il peso della  burocrazia grava sulle Piccole e medie imprese(PMI)  per un importo di 31 miliardi di euro l’anno. Ma non finisce qui. Ci sono anche 24 miliardi di spesa pubblica in eccesso che non consentono di ridurre la pressione fiscale italiana in media UE. La corruzione nella Sanità costa 23,6 miliardi di euro all’anno, mentre la lentezza della giustizia civile grava sul sistema Paese per 16 miliardi di euro l’anno.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Birra Napoli si produce a Roma

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

La beneficenza per l’Africa subsahariana finisce in Francia