Eurostat: In Italia tasso mortalità per cancro supera media europea

Un quarto degli europei deceduti è morto a causa del cancro. Lo rivela l’ultimo rapporto di Eurostat. In Italia il tasso di mortalità per cancro supera la media europea.

Tumore al senoIl cancro è stata la causa della morte per quasi 1,3 milioni di persone nel 2013 in Unione Europea. Il tumore è responsabile del 26% di tutte le morti. La malattia ha colpito più uomini(726.500) che donne (570.300). Il 37% dei deceduti aveva meno di 65 anni. E’ quanto emerge da un rapporto dell’Eurostat. Polmoni(21%) e colon-retto(12%) sono i principali tipi di tumore che provocano morti nell’UE, pari a 1,2 milioni di persone nel 2013.

In Italia il tasso di mortalità per cancro supera la media europea. Secondo Eurostat il 28% dei decessi sono dovuti a malattie tumorali. In questa “speciale” classifica, il nostro Paese è al quinto posto dietro Slovenia(32%), Olanda(31%), Irlanda(30%) e Danimarca(29%). Nel 2013, 168.144 italiani(94.449 uomini e 73.695 donne) sono morti per cancro ai polmoni(20%), colon-retto(11%) e pancreas(7%). Prostata(8%) e seno(16%) sono considerati diversamente. Il cancro della prostata ha causato il 10% di tutti i decessi di uomini nel 2013 in UE. Tra gli Stati membri, la percentuale più elevata è stata osservata in Svezia(20%), seguita a distanza dalla Danimarca(15%), Cipro(14%) e Finlandia(14%). Al contrario, le percentuali più basse sono state registrate in Ungheria(7%) e Romania(7%). Il cancro al seno ha interessato il 16% di tutti i decessi delle donne nel 2013 in UE. Tra gli Stati membri, le quote più elevate di morti a causa di cancro al seno è stata osservata a Cipro(21%) e Malta(21%), mentre il più basso è stato registrato in Estonia(12%).

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Pernigotti chiude fabbrica di Novi Ligure

Lungomare di Napoli in stato pietoso

Perché il governo Conte ha detto no al prestito BEI?

Migranti aggrediscono troupe Rai

Il caso della stazione Hirpinia dell’Alta Velocità Napoli-Bari

Eurostat: 10% più ricchi ha 24,4% reddito complessivo italiano