David Gilmour dal vivo a Pompei dopo 45 anni

Il 7 e l'8 luglio il chitarrista, voce e co-fondatore dei Pink Floyd, tornerà a suonare nell'Anfiteatro degli Scavi 45 anni dopo lo storico "Live at Pompeii".

David GilmourDavid Gilmour ritornerà, quest’estate, all’Anfiteatro Romano di Pompei con due concerti il 7 e l’8 luglio, divenendo il primo artista a tenere un concerto rock in presenza di pubblico in questa incredibile cornice.

Nel 1971 i Pink Floyd furono i primi a suonare in questo luogo storico, registrando “Pink Floyd: Live at Pompei”, nell’ottobre del 1971, ma senza pubblico. I concerti di Pompei fanno parte del suo tour mondiale “Rattle That Lock”. Il cantautore ha dichiarato: “Voglio ringraziare il Ministero delle Attività Culturali per avermi dato l’opportunità di esibirmi ancora in questo luogo storico e fantastico. Suonare qui nel 1971 è stato davvero unico e non vedo l’ora di tornare e possibilmente vivere nuovi indimenticabili momenti ma questa volta è persino più speciale perché ci sarà un pubblico presente”. I biglietti saranno limitati a massimo due per persona, soltanto per un concerto. Il prezzo è di 300 euro ciascuno più il 15% di prevendita e saranno in vendita dal 22 marzo alle ore 13.00 sul sito dell’artista www.davidgilmour.com e su www.ticketone.it. A ogni spettatore saranno, poi, consegnati un biglietto e un bracciale. Per accedere ai controlli di sicurezza prima di entrare nell’Anfiteatro per il concerto, gli spettatori dovranno avere al polso il bracciale e il biglietto pronto per il controllo. In allegato il video della canzone “In Any Tongue”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Pernigotti chiude fabbrica di Novi Ligure

Lungomare di Napoli in stato pietoso

Perché il governo Conte ha detto no al prestito BEI?

Migranti aggrediscono troupe Rai

Il caso della stazione Hirpinia dell’Alta Velocità Napoli-Bari

Eurostat: 10% più ricchi ha 24,4% reddito complessivo italiano