David Gilmour dal vivo a Pompei dopo 45 anni

Il 7 e l'8 luglio il chitarrista, voce e co-fondatore dei Pink Floyd, tornerà a suonare nell'Anfiteatro degli Scavi 45 anni dopo lo storico "Live at Pompeii".

David GilmourDavid Gilmour ritornerà, quest’estate, all’Anfiteatro Romano di Pompei con due concerti il 7 e l’8 luglio, divenendo il primo artista a tenere un concerto rock in presenza di pubblico in questa incredibile cornice.

Nel 1971 i Pink Floyd furono i primi a suonare in questo luogo storico, registrando “Pink Floyd: Live at Pompei”, nell’ottobre del 1971, ma senza pubblico. I concerti di Pompei fanno parte del suo tour mondiale “Rattle That Lock”. Il cantautore ha dichiarato: “Voglio ringraziare il Ministero delle Attività Culturali per avermi dato l’opportunità di esibirmi ancora in questo luogo storico e fantastico. Suonare qui nel 1971 è stato davvero unico e non vedo l’ora di tornare e possibilmente vivere nuovi indimenticabili momenti ma questa volta è persino più speciale perché ci sarà un pubblico presente”. I biglietti saranno limitati a massimo due per persona, soltanto per un concerto. Il prezzo è di 300 euro ciascuno più il 15% di prevendita e saranno in vendita dal 22 marzo alle ore 13.00 sul sito dell’artista www.davidgilmour.com e su www.ticketone.it. A ogni spettatore saranno, poi, consegnati un biglietto e un bracciale. Per accedere ai controlli di sicurezza prima di entrare nell’Anfiteatro per il concerto, gli spettatori dovranno avere al polso il bracciale e il biglietto pronto per il controllo. In allegato il video della canzone “In Any Tongue”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Migrante viene inquadrato dalla telecamera di Agorà

Il cimitero islamico a Napoli

Inps spende 426 milioni per assegni assistenziali agli stranieri

Taglio accise carburanti provoca buco di 4 miliardi

Crisi ANM colpisce periferia

L’imprenditore che non trovava personale si lamenta dei lavori