Il sigillo dei tredici massoni

Di G. L. Barone e pubblicato dalla Newton Compton, "Il sigillo dei tredici massoni" è un thriller fantapolitico dai ritmi serrati che coinvolge il lettore dalle prime pagine e lo tiene incollato fino all’epilogo.

Il sigillo dei tredeci massoniIl sigillo dei tredici massoni” è un libro di G. L. Barone e pubblicato dalla Newton Compton. Nato a Varese nel 1974, ha una laurea in giurisprudenza, è appassionato di economia e nel tempo libero suona in un gruppo heavy metal. G. L. Barone lavora come funzionario presso il comune di Varese.

“Il sigillo dei tredici massoni” è un thriller fantapolitico dai ritmi serrati che coinvolge il lettore dalle prime pagine e lo tiene incollato fino all’epilogo. Tre eventi apparentemente non collegati fra loro avvengono in diverse parti d’Europa. A Monaco di Baviera il Presidente del Consiglio italiano, Alberto Zorzi, è ucciso da un cecchino. A Roma sulle rive del Tevere viene ritrovato il corpo di un uomo con un incomprensibile tatuaggio sul petto. A Rodi una donna di nome Eva sfugge ad un’aggressione nella sua casa. Mentre in Italia si aprono le ostilità politiche per la nomina del nuovo Capo del Governo, il Pubblico Ministero Lorenzo Fossati scova un legame fra il cadavere ritrovato nel Tevere e l’assassinio di Zorzi. Chi sono i mandanti dell’omicidio? E perché Zorzi è stato assassinato?

La trama è abbastanza complessa e ingarbugliata, almeno all’inizio, ma l’autore è bravissimo a gestirne lo sviluppo, sviscerando i dettagli a piccole dosi e mantenendo, in questo modo, alta la suspense. Le parti relative ai complicati meccanismi economico-finanziari sono espresse con chiarezza, in modo da renderle comprensibili anche a chi sia digiuno in materia. Un ulteriore motivo per dare un giudizio complessivo più che positivo al libro. Interessante e da approfondire la teoria complottistica trattata del signoraggio e del rapporto tra banche e stati e sull’emissione delle banconote. Conclusioni? Lo scrittore riesce a delineare e diversificare, quanto basta, i numerosi personaggi coinvolti nella vicenda; a partire da Lorenzo ed Eva, due antieroi che si trovano a fronteggiare un nemico comune, potente e allo stesso tempo invisibile. “Il sigillo dei tredici massoni” è un romanzo che consiglio agli amanti del genere.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

Birra Napoli si produce a Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

La beneficenza per l’Africa subsahariana finisce in Francia