Consob: Rischi da tetto a titoli di Stato

Il tetto ai titoli di Stato detenuti dalla banche sarebbe un grosso rischio per l'Italia.

Titoli di StatoLa Germania fa di tutto per affossare l’Italia. I tedeschi, insieme a olandesi, finlandesi e svedesi, spingono per imporre un tetto ai titoli di Stato acquistabili alle banche allo scopo di spezzare il collegamento fra bilanci degli istituti di credito e rischio sovrano.

L’esposizione del settore bancario verso i titoli italiani è più che triplicata dal 2008(da meno dell’8% a circa il  25% del PIL a fine 2015) pur stabilizzandosi nel 2013. Le banche italiane spiccano per avere nei loro portafogli l’esposizione più alta in titoli domestici. Nonostante le vendite registrate negli ultimi 12 mesi, Bot e Btp ammontano ancora a 390 miliardi di euro, con un incremento, rispetto al periodo precedente al default della Lehman Brothers, di oltre il 250%. La proposta dei paesi nordici farebbe schizzare lo spread alle stelle. Il presidente di Consob,  Giuseppe Vegas, ha dichiarato: “L’introduzione di un tetto al possesso dei titoli di Stato porterebbe una nuova ondata di turbolenze e instabilità sul mercato dei titoli pubblici”. La fine della crisi è solo l’inizio di una nuova crisi. La saggezza di un nonno di un migrante.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

CheBanca! con problemi tecnici

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Voragine in via Masoni

Inps: 3,3 milioni di lavoratori pubblici nel 2018