L’ipnotista

Di Lars Kepler e pubblicato da TEA, "L'ipnotista" è un thriller con protagonista il commissario di origini finniche Joona Linna, della polizia criminale di Stoccolma.

L'ipnotistaL’ipnotista” è un libro di Lars Kepler e pubblicato da TEA. Lars Kepler è lo pseudonimo dei coniugi Alexander Ahndoril e Alexandra Coelho Ahndoril. Vivono a Stoccolma con le loro tre figlie, a pochi metri dalla centrale di polizia. Sono appassionatissimi di cinema e da quando si conoscono guardano almeno un film al giorno. Entrambi sono scrittori, ma nel 2009 hanno deciso di sospendere momentaneamente le loro carriere separate per provare a scrivere un romanzo insieme.

L’ipnotista” è stato il caso editoriale del 2010. Il libro ha scalzato dalla vetta delle classifiche svedesi la trilogia di Larsson. Nel 2013 è diventato un film diretto da Lasse Hallström. Nella prima parte il libro è molto interessante e abbastanza coinvolgente, poi diventa un po’ noioso quando si fa un salto indietro di 10 anni. Chiariamo, questa parte serve alla storia, ma poteva essere riassunta in 20-30 pagine. Invece ci sono più di 100 pagine in cui i due autori descrivono anche scene erotiche e tradimenti. Ad un certo punto sembrava quasi di leggere un libro per adulti. Senza contare che i due scrittori si dilungano troppo in descrizioni inutili dei vari ambienti in cui si svolge la trama. Vogliamo parlare del finale? L’ipnotista Erik Maria Bark sembra quasi il nuovo Highlander. Conclusioni? Non sarà il migliore thriller poliziesco che abbia mai letto, anzi diciamo che non è che una pagina tira l’altra, però è sicuramente un libro ben scritto. Ho trovato utile il fatto che sia stato scritto a quattro mani, e infatti i punti di vista maschili e femminili sono ben rispettati e vicini alla realtà. Il titolo, la trama, la copertina e il tema dell’ipnosi. Tutti gli ingredienti per correre in libreria a comprarlo. Purtroppo l’argomento ipnosi e ipnotista vengono solo accarezzati.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Birra Napoli si produce a Roma

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

La beneficenza per l’Africa subsahariana finisce in Francia