Il piano dell’UE per l’Italia sul clima

Le misure per realizzare gli obiettivi climatici UE per il 2030 coinvolgerà i Paesi più ricchi dell’Unione Europea. L'Italia dovrà tagliare le emissioni del 33%.

Il piano dell’UE per l’Italia sul climaBrutte notizie per il premier Matteo Renzi. L’Italia dovrà tagliare del 33% le sue emissioni di Co2 entro il 2030 rispetto a quelle del 2005. Lo ha deciso la Commissione UE nel suo pacchetto per un’economia a basso contenuto di carbone, che contiene le misure per realizzare gli obiettivi climatici UE per il 2030.

Per la prima volta sono previsti obiettivi annuali paese per paese,con sforzi in tutti i settori economici inclusa l’agricoltura e le foreste. Sono previste diverse flessibilità per consentire agli stati membri di gestire gli obiettivi senza danni per l’economia. Bruxelles ha anche messo a punto una strategia per la mobilità a basse emissioni per arrivare a trasporti a zero emissioni. Gli sforzi maggiori saranno chiesti ai Paesi più ricchi dell’Unione Europea, in primis la Germania, prima economia europea e maggiore inquinatore di gas a effetto serra, cui sarà chiesto un taglio del 38%, del 37% al Regno Unito e alla Francia. La proposta della Commissione sarà dibattuta dai 28 Paesi UE e dal Parlamento europeo secondo la procedura abituale.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Lo stato del ponte Bellaria

TAV Torino-Lione, saldo costi-benefici negativo

Alitalia salvata con soldi pubblici

L’alleanza contro reddito di cittadinanza

Parco della Marinella resta una discarica

Partito Democratico in rosso