Italia prima per fumatori adolescenti

Indagine del Centro europeo per il monitoraggio della dipendenza dalle droghe condotta nelle scuole su studenti fra 15 e 16 anni.

Una ragazza fuma una sigarettaDopo aver scoperto che l’Italia è al primo posto per analfabetismo funzionale, oggi(20 settembre) viene fuori un altro primato non proprio esaltante. L’Italia è il Paese europeo dove gli adolescenti fumano di più. E’ quello che emerge da una ricerca condotta nelle scuole di 35 Paesi(24 sono 24 Stati UE), tra studenti di 15-16 anni, nel 2015.

Se meno di un quarto della media del campione generale(21%) può essere considerato fumatore, l’Italia spicca per il 37% di fumatori. L’indagine riguarda il consumo di sigarette, alcol, droghe, e altro, ed è stata diffusa dal Centro europeo per il monitoraggio della dipendenza dalle droghe(Espad). L’Italia è seguita da Bulgaria e Croazia(33%), mentre Islanda(6%) e Norvegia(10%) hanno le percentuali più basse. Guardando a quanti hanno consumato cannabis negli ultimi trenta giorni, vediamo che la media nei 35 Paesi è del 7%, mentre in Francia è del 17%, in Italia del 15%. Da questi dati emerge che le campagne contro il fumo non bastano, almeno per quanto riguarda l’Italia. Di seguito la campagna contro il fumo 2015 del Ministero della Salute.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Bollo auto abolito con lo spread?

Flat tax con aliquota al 15% fino a 55 mila euro

Comune di Napoli regala stadio San Paolo a De Laurentiis

Il cantiere di piazza Garibaldi

Perché si usa Facebook?

Rimodulazione Vodafone da settembre 2019