Italia prima per fumatori adolescenti

Indagine del Centro europeo per il monitoraggio della dipendenza dalle droghe condotta nelle scuole su studenti fra 15 e 16 anni.

Una ragazza fuma una sigarettaDopo aver scoperto che l’Italia è al primo posto per analfabetismo funzionale, oggi(20 settembre) viene fuori un altro primato non proprio esaltante. L’Italia è il Paese europeo dove gli adolescenti fumano di più. E’ quello che emerge da una ricerca condotta nelle scuole di 35 Paesi(24 sono 24 Stati UE), tra studenti di 15-16 anni, nel 2015.

Se meno di un quarto della media del campione generale(21%) può essere considerato fumatore, l’Italia spicca per il 37% di fumatori. L’indagine riguarda il consumo di sigarette, alcol, droghe, e altro, ed è stata diffusa dal Centro europeo per il monitoraggio della dipendenza dalle droghe(Espad). L’Italia è seguita da Bulgaria e Croazia(33%), mentre Islanda(6%) e Norvegia(10%) hanno le percentuali più basse. Guardando a quanti hanno consumato cannabis negli ultimi trenta giorni, vediamo che la media nei 35 Paesi è del 7%, mentre in Francia è del 17%, in Italia del 15%. Da questi dati emerge che le campagne contro il fumo non bastano, almeno per quanto riguarda l’Italia. Di seguito la campagna contro il fumo 2015 del Ministero della Salute.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

La caduta del muro di Berlino

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli

Voragine in via Masoni

Svimez: Cresce divario tra Sud e resto d’Italia