Germania: Patto stabilità è un impegno

Stop di Berlino sulle spese per la ricostruzione. "Il patto di stabilità ha molta flessibilità che può e deve essere utilizzata intelligentemente". Bacchettata al premier Renzi?

Matteo Renzi“Noi ricostruiremo tutto, la case, le chiese, gli esercizi commerciali. Noi vogliamo che Norcia abbia un futuro”. Questo è quello che ha dichiarato Matteo Renzi dopo il forte terremoto che ha colpito il Centro Italia. Il bel progetto del premier italiano si scontra con i vincoli europei.

Il governo Renzi vorrebbe uno scorporo dei costi del terremoto dal computo del deficit italiano. Oggi(31 ottobre) è arrivata la risposta della Germania. “Il patto di stabilità ha molta flessibilità che può e deve essere utilizzata intelligentemente e su questo la posizione del governo federale non è cambiata”. Così il portavoce del governo tedesco, Steffen Seibert. Un dubbio sorge spontaneo: perché risponde la Germania e non l’Unione Europea? Questo dovrebbe far capire chi comanda in UE. Il tedesco Seibert ha aggiunto: “Il patto di stabilità è un impegno preso di fronte a tutti gli altri stati membri UE, perciò tali questioni vanno risolte a livello europeo. Quanto detto in passato ha naturalmente ancora validità”. A cosa si riferisce? Vuoi vedere che ai tedeschi non sono piaciute le mance elettorali(ops bonus) distribuiti a destra e manca da Renzi?

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

La caduta del muro di Berlino

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli

Voragine in via Masoni

Svimez: Cresce divario tra Sud e resto d’Italia